benvenuto/a su SNALS - Brindisi
ORGANIZZAZIONI SINDACALI CONFSAL
Sindacato Nazionale Autonomo Lavoratori Scuola

Segreteria Provinciale - via Monopoli, 11 - 72100 Brindisi
tel-fax: 0831 528339 - email:puglia.br@snals.it - pec:snalsbrindisi@pec.it

Organigramma SNALS  Sedi SNALS e orari di apertura  Servizi del Patronato  Servizi del CAF Confsal  I legali dello SNALS  L'assicurazione SNALS per gli iscritti 

  Utente_non_iscritto      Visite: 3922001  

HOME PAGE

Torna in Home Page



RICERCA NEL SITO




VISITE AL SITO


Statistiche


Riservato agli amministratori

Pagina di Amministrazione


ARGOMENTI, TEMI E MATERIE


UTILITY

Utilità


La scuola attraverso
gli acronimi

di Carmelo Nesta

L'iter della Buona Scuola
(dal 3/9/14 al 16/7/15)
di Carmelo Nesta







NOTIZIE

Rassegna stampa



QUOTIDIANI OnLine


FORUM


Entra nel Forum



CHAT



Entra in chat



GUESTBOOK

Lascia un messaggio nel guestbook

Lascia un messaggio sul

Lascia un messaggio nel guestbook

dello SNALS di Brindisi


NORMATIVA
08:36:22

FEEDS RSS

CONSULENZA ON LINE

consulenza on line SNALS Brindisi

Richiedi la consulenza
di un esperto dello SNALS


QUESITI PUBBLICATI


Continua a leggere le News


  Articolo n. 1719 - © News SNALS-Confsal Brindisi - 330 letture
SVOLGIMENTO DEL TFA: EMANATO IL DECRETO MINISTERIALE N. 487
Postato Domenica, 29 Giugno 2014, ore 17:11:51 da Amministratore

PRECARI
TFA
Nel tardo pomeriggio del 25 giugno 2014, ci è pervenuto dal Miur il decreto n. 487 del 20 giugno 2014, relativo allo svolgimento del TFA.
Tale decreto, visto il DM n. 312 del 16 maggio 2014, con il quale si bandisce il II ciclo dei percorsi TFA, di cui al DM n. 249 del 2010, nonché il D.D. 22/5/2014 prot. 263, relativo alle indicazioni di presentazione della domanda di partecipazione al test preliminare, integra le disposizioni contenute nel DM n. 139 del 2011, anche alla luce delle esperienze derivanti dall’attuazione del I ciclo di TFA. ...





Nel rinviarvi ad una attenta lettura del Decreto Ministeriale 487 del 20 giugno 2014, ne evidenziamo alcuni aspetti:

All’art. 1 – OGGETTO E DEFINIZIONI – si precisa che il decreto integra le disposizioni di cui al DM 4 aprile 2011, n. 139, per disciplinare l’istituzione e lo svolgimento dei percorsi di TFA previsti dal DM 10/9/2010 n. 249, a partire dall’a.a. 2014/2015.

All’art. 2 – ISTITUZIONE DEI CORSI DI TFA – si precisa, tra l’altro, che i corsi TFA sono istituiti e attivati dall’Università, anche in modalità interateneo, e si puntualizzano i requisiti per l’istituzione dei percorsi di TFA.

All’art. 3 – DISPOSIZIONI IN MERITO AL TEST PRELIMINARE – si definisce che il test preliminare è costituito da 60 domande a risposta chiusa con 4 opzioni di risposta, una sola delle quali corretta; 50 domande per verificare le conoscenze disciplinari delle materie di insegnamento di ciascuna classe di concorso e 10 domande per verificare il possesso delle abilità linguistiche nell’ambito della competenza dell’italiano. Il test preliminare ha la durata di 120 minuti.
Nei commi successivi, tra l’altro, si dettano specifiche disposizioni, sia sul test preliminare relativo agli accorpamenti di cui al DM n. 312 del 16 maggio 2014 (anche al fine di salvaguardare la specificità delle singole classi di concorso), che per gli ambiti disciplinari verticali.
Al comma 5 si chiarisce che non sono previste batterie di esercitazioni o banca dati pubblica dei test preliminari, le cui risposte esatte saranno, invece, pubblicate dopo l’effettuazione delle prove.

All’art. 4 – SVOLGIMENTO DEI CORSI – si precisa, tra l’altro, che i corsi si svolgono secondo il calendario fissato dai dipartimenti, con effettuazione delle lezioni nelle ore pomeridiane, salvo specifiche disposizioni dei dipartimenti, che tengano conto anche delle esigenze professionali dei corsisti e dell’organizzazione di fasi intensive dei corsi nei periodi di sospensione delle attività didattiche delle scuole.
In tale articolo di precisa che, il candidato collocato in posizione utile in più classi di concorso, deve optare per una soltanto, consentendo lo scorrimento delle graduatorie relative alle classi di concorso cui rinuncia.
La frequenza dei corsi è obbligatoria e la disciplina delle assenze è determinata ai sensi dell’art. 10, c. 7, del DM n. 249 del 2010; le assenze possono essere compensate con attività stabilite dai docenti o, nel caso del tirocinio, dai tutor coordinatori.

All’art. 5 – NORME TRANSITORIE E FINALI – si precisa che le disposizioni di cui al DM sono valide fino all’emanazione del DM previsto dall’art. 3, c. 1, del DM n. 139 del 2011.
Per quanto attiene i TFA presso le istituzioni AFAM si applicano, in via analogica, le norme del decreto n. 487.







Se l'articolo è stato di tuo gradimento, condividilo su Facebook!




 
Login

Inserisci nickname e password
Nickname


Password


Non sei ancora iscritto allo SNALS?
Fai qui la richiesta di iscrizione al Sindacato!
Come utente registrato
potrai sfruttare appieno i servizi offerti dal sito.

Sei già registrato e hai dimenticato la password?
Clicca qui

Links Correlati
· Altre PRECARI
· News by admin


Articolo più letto relativo a PRECARI:
MAD - DOMANDA DI MESSA A DISPOSIZIONE


Stampa/Condividi articolo
 
Pagina stampabile
Pagina Stampabile

Condividi su FB

Condivisione su Facebook


Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente


"SVOLGIMENTO DEL TFA: EMANATO IL DECRETO MINISTERIALE N. 487" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati


Amministratore - Webmaster

(Carmelo NESTA)
webmaster@snalsbrindisi.it



PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.12 Secondi
torna su