benvenuto/a su SNALS - Brindisi
ORGANIZZAZIONI SINDACALI CONFSAL
Sindacato Nazionale Autonomo Lavoratori Scuola

Segreteria Provinciale - via Monopoli, 11 - 72100 Brindisi
tel: 0831 528339 - email:puglia.br@snals.it - pec:snalsbrindisi@pec.it

Organigramma SNALS  Orari di apertura delle sedi SNALS  Servizi del Patronato INPAS  Servizi del CAF Confsal  I legali dello SNALS  L'assicurazione SNALS per gli iscritti 

  Utente_non_iscritto      Visite: 2206120  

HOME PAGE

Torna in Home Page



RICERCA NEL SITO




VISITE AL SITO


Statistiche


Riservato agli amministratori

Pagina di Amministrazione



ARGOMENTI, TEMI E MATERIE


UTILITY

Utilità


La scuola attraverso
gli acronimi

di Carmelo Nesta

L'iter della Buona Scuola
(dal 3/9/14 al 16/7/15)
di Carmelo Nesta



RASSEGNA STAMPA

Rassegna stampa


QUOTIDIANI OnLine


FORUM


Entra nel Forum



CHAT



Entra in chat



GUESTBOOK

Lascia un messaggio nel guestbook

Lascia un messaggio sul

Lascia un messaggio nel guestbook

dello SNALS di Brindisi


NORMATIVA


FEEDS RSS

CONSULENZA ON LINE

consulenza on line SNALS Brindisi

Richiedi la consulenza
di un esperto dello SNALS


QUESITI PUBBLICATI


Continua a leggere le News


  Articolo n. 3671 - © News SNALS-Confsal Brindisi - 129 letture
EDUCAZIONE CIVICA DIGITALE: IL MIUR PUBBLICA IL SILLABO
Postato Lunedì, 29 Gennaio 2018, ore 08:59:12 da Amministratore

SCUOLA E UNIVERSITÀ


Il sillabo appena sfornato dal MIUR serve a creare una nuova dimensione della cittadinanza. Responsabilizzando tutto il Paese verso l’educazione civica digitale.
Questo è stato pubblicato a pochi giorni di distanza dal Decalogo sull’uso dei dispositivi personali in classe (vedi nostro articolo), che anticipa il documento con le linee guida per l’introduzione di queste strumenti tecnologici nelle attività didattiche.
Le scuole, nell’inserire concetti e tematiche contenute nel sillabo all’interno del proprio Piano Triennale per l’Offerta Formativa (PTOF), dovranno tenere conto di tutte le aree del sillabo, ma avranno piena libertà nella costruzione dei curricoli verticali ad esso associati....



Il sillabo è organizzato in 5 parti.

La prima parte chiede alle scuole di sviluppare una generale comprensione del cambiamento, originato dalla convergenza tra tecnologie digitali e connettività. Internet è metafora culturale della rivoluzione comunicativa, informazionale ma anche economica e sociale in corso. Gli studenti devono comprendere che lo “spostamento di asse” causato dalla convergenza tecnologica ha ramificazioni profondissime in ogni ambito della società: basta pensare ai temi legati al lavoro, o al funzionamento della stessa democrazia e dei suoi intermediari.
Vogliamo che gli studenti conoscano concetti come neutralità della Rete e Internet Governance, ma anche che comprendano il complesso rapporto tra architetture tecnologiche, potere e società.

La seconda parte guarda invece all’educazione ai media. Si tratta di un’area che è tradizionalmente stata associata ai rischi individuali e sociali connessi alla Rete, ma che oltre a questo ha tantissimo da dire nello sviluppo di strategie comportamentali positive da parte degli studenti. Stare in Rete è prima di tutto collaborazione, rispetto l’altro a partire dal linguaggio e quindi riflessione critica su concetti come identità e rappresentazione.
La Rete, i social media, e in generale ambienti digitali sono ormai luogo di incontro più frequentato, dove si costruiscono relazioni e comunità, ma di cui è importante comprendere – e analizzare criticamente – regole di funzionamento. La quantificazione di ogni relazione in Rete porta con sé profonde implicazioni, e gli studenti devono comprendere che si tratta di una precisa scelta architetturale di molte piattaforme, non di un “fatto acquisito”.

La terza parte affronta l’educazione all’informazione (information literacy). Anche in questo caso, non si tratta solo di un tema di sviluppo di competenze tecniche per la  ricerca, raccolta, utilizzo e conservazione di informazioni. Vogliamo che ogni studente comprenda il profondo cambiamento in atto nell’ecosistema di produzione e distribuzione di informazioni: non ci interessano solo gli effetti di questo profondo cambiamento – tra questi la rapida diffusione di fake news e gli information cocoons a cui siamo associati in Rete – ma vogliamo mettere gli studenti nelle condizioni di investigarne le dinamiche di origine.

Associata all’educazione all’informazione vi è una quarta parte, ancora sottostimata nei percorsi educativi, legata alle implicazioni di quantificazione e computazione diffusa. La raccolta ed elaborazione sistematica di dati e informazioni, attraverso algoritmi e intelligenza artificiale rappresenta un cambio di paradigma da comprendere in profondità. Quantificazione e computazione hanno già un impatto profondissimo nel modo in cui tantissime organizzazioni, e le nostre società in generale, affrontano grandi questioni sociali, economiche, politiche, culturali e anche etiche. Vogliamo preparare i nostri studenti ad un futuro in cui le grandi questioni etiche legate allo sviluppo tecnologico saranno centrali nel dibattito politico di tutto il mondo.

La quinta parte, infine, più leggera ma non meno importante, vuole ricordare che i media digitali non sono solo strumenti, ma sono essi stessi oggetti culturali. Con cultura e creatività digitale vogliamo affrontare lo stare in Rete e in ambienti digitali attraverso la creatività, il gioco, la creazione di nuovi generi e narrative, ma anche la responsabilizzazione verso le implicazioni del creare e diffondere contenuti in Rete.
Qui le scuole hanno già tantissimo da dire, e anche attraverso la raccolta e pubblicazione di Schoolkit delle scuole stesse saremo in grado di dare a tutti risorse didattiche utili.

SCARICA IL SILLABO






Se l'articolo è stato di tuo gradimento, condividilo su Facebook!




 
Login

Inserisci nickname e password
Nickname


Password


Non sei ancora iscritto allo SNALS?
Fai qui la richiesta di iscrizione al Sindacato!
Come utente registrato
potrai sfruttare appieno i servizi offerti dal sito.

Sei già registrato e hai dimenticato la password?
Clicca qui

Links Correlati
· Altre SCUOLA E UNIVERSITÀ
· News by admin


Articolo più letto relativo a SCUOLA E UNIVERSITÀ:
REVISIONE DELLE CLASSI DI CONCORSO - COMUNICATO DEL MIUR


Stampa/Condividi articolo
 
Pagina stampabile
Pagina Stampabile

Condividi su FB

Condivisione su Facebook


Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente


"EDUCAZIONE CIVICA DIGITALE: IL MIUR PUBBLICA IL SILLABO" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati


Amministratore - Webmaster

(Carmelo NESTA)
webmaster@snalsbrindisi.it



PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.05 Secondi
torna su