benvenuto/a su SNALS - Brindisi
ORGANIZZAZIONI SINDACALI CONFSAL
Sindacato Nazionale Autonomo Lavoratori Scuola

Segreteria Provinciale - via Monopoli, 11 - 72100 Brindisi
tel-fax: 0831 528339 - email:puglia.br@snals.it - pec:snalsbrindisi@pec.it

Organigramma SNALS  Sedi SNALS e orari di apertura  Servizi del Patronato  Servizi del CAF Confsal  I legali dello SNALS  L'assicurazione SNALS per gli iscritti 

  Utente_non_iscritto      Visite: 3983986  

HOME PAGE

Torna in Home Page



RICERCA NEL SITO




VISITE AL SITO


Statistiche


Riservato agli amministratori

Pagina di Amministrazione


ARGOMENTI, TEMI E MATERIE


UTILITY

Utilità


La scuola attraverso
gli acronimi

di Carmelo Nesta

L'iter della Buona Scuola
(dal 3/9/14 al 16/7/15)
di Carmelo Nesta







NOTIZIE

Rassegna stampa



QUOTIDIANI OnLine


FORUM


Entra nel Forum



CHAT



Entra in chat



GUESTBOOK

Lascia un messaggio nel guestbook

Lascia un messaggio sul

Lascia un messaggio nel guestbook

dello SNALS di Brindisi


NORMATIVA
08:36:22

FEEDS RSS

CONSULENZA ON LINE

consulenza on line SNALS Brindisi

Richiedi la consulenza
di un esperto dello SNALS


QUESITI PUBBLICATI


Continua a leggere le News


  Articolo n. 1997 - © News SNALS-Confsal Brindisi - 522 letture
MOBILITÀ PERSONALE DOCENTE EDUCATIVO ED ATA A.S. 2015/2016: SOTTOSCRITTA L'IPOTESI DI CCNI
Postato Giovedì, 27 Novembre 2014, ore 15:58:19 da Amministratore

MOBILITA'


Nel tardo pomeriggio del 26/11/2014, nel prosieguo dell’incontro già programmato per la mattinata, è stata sottoscritta, al MIUR, l’ipotesi di CCNI per la Mobilità del personale Docente, Educativo ed ATA per l’a.s. 2015/2016. È terminato, così, il confronto, breve, ma serratissimo, avviatosi al MIUR in data 17 novembre 2014  ...



L’Amministrazione era rappresentata dal Direttore Generale per il personale scolastico, dott.ssa Maddalena Novelli e dalle dott.sse Maria Assunta Palermo e Valentina Alonzo della Direzione Generale del personale della scuola. 

- Premessa all’Ipotesi di contratto
La stessa è stata notevolmente sintetizzata, ma sono stati lasciati sia i riferimenti al CCNL 29/11/2007, sia la sottolineatura (già prevista nel precedente contratto) della volontà delle parti, della necessità di assicurare, con la massima tempestività, l’avvio delle operazioni relative al nuovo anno scolastico.

All’art. 1 – CAMPO DI APPLICAZIONE, DURATA E DECORRENZA DEL CONTRATTO - vi evidenziamo una maggior sintesi di tale articolo e l’inserimento, nello stesso, della possibile riapertura del confronto e conseguente stipulazione di un ulteriore atto negoziale, anche su richiesta di un solo soggetto firmatario, per recepire possibili effetti sulla mobilità derivanti da interventi normativi.

All’art. 3 – MOBILITA’ PROFESSIONALE-DESTINATARI – è stata integrata la nota 1 al comma 1, riferendola anche alla validità, ai fini dei passaggi per la scuola dell’infanzia, dei titoli di studio conseguiti al termine dei corsi quadriennali e quinquennali sperimentali dell’istituto magistrale, conseguiti entro l’a.s. 2001/2002, ai sensi del D.M. 10/3/97.
Ciò, a seguito della recente Sentenza del Consiglio di Stato, già recepita dall’Amministrazione ai fini delle graduatorie di circolo e di istituto, nelle quali i docenti in questione sono stati inseriti nella seconda fascia di istituto.

All’art. 3 bis – MOBILITA’ TERRITORIALE E PROFESSIONALE DEL PERSONALE DOCENTE ED ATA TRANSITATO NEI RUOLI STATALI – è stato integrato il titolo. Inoltre, essendo terminati, ormai, i passaggi nei ruoli statali dai ruoli comunali di Firenze, Genova e Ferrara, l’art. 3 bis, nella sua nuova formulazione, recependo, altresì, i contenuti della Ipotesi di sequenza contrattuale all’art. 3 bis del CCNI 26/2/2014, riguarda soltanto il personale docente ed ATA transitato nei ruoli statali dai rispettivi ruoli comunali e provinciali del comune di Bologna e della provincia di Enna.

All’art. 9 – DOCUMENTAZIONE E CERTIFICAZIONE – al comma 1 punto a), sono stati effettuati aggiornamenti ed adeguamenti al D.L. n. 90 del 24/6/2014, prevedendo, in via provvisoria, la presentazione della documentazione sostitutiva, necessaria ad attestare lo stato di disabilità, rilasciata ai soli fini degli artt. 21 e 33 della L. 104/92 e dall’art. 42 del D.Lvo 26/3/2001 n. 151, da parte di un medico specialista nella patologia denunciata, in servizio presso la ASL da cui è assistito l’interessato, nel caso di mancata pronuncia della commissione medica nel termine di 45 giorni, come previsto dal D.L. n. 90/2014.
Segnaliamo che è stata inserita anche la precisazione che la commissione medica di cui all’art. 4 della L. 104/92 si deve pronunciare, per gli accertamenti di propria competenza, entro 90 giorni dalla data di presentazione della domanda di accertamento.

All’art. 30 – SOSTEGNO SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO – sono state effettuate modifiche, recependo i contenuti della specifica Sequenza contrattuale all’art. 30 del CCNI 26/2/2014, effettuata in attuazione dell’art. 15 comma 3 bis della L. 128/2013, che ha previsto l’unificazione delle aree disciplinari.

All’art. 37 bis – MOBILITA’ INSEGNANTI RELIGIONE CATTOLICA – al comma 8, per il personale di religione cattolica già interamente utilizzato in altra scuola, non a domanda volontaria ma a causa della mancanza di ore sufficienti a costituire la cattedra o il posto, è stata prevista, per l’a.s. 2015/16, una precedenza nel caso di richiesta di utilizzazione per rientrare nella sede in cui prestava servizio nell’a.s. 2012/13 o nell’a.s. 2013/14.

All’art. 47 – DIMENSIONAMENTO DELLA RETE SCOLASTICA – DIRETTORI DEI SERVIZI GENERALI ED AMMINISTRATIVI – INDIVIDUAZIONE DEL PERSONALE SOPRANNUMERARIO – è stato inserito uno specifico comma 9, relativo alla mobilità dei DSGA su posti attivati nei centri provinciali per l’istruzione degli adulti. In particolare, al punto I, è stata prevista la mobilità a domanda, con procedura manuale e con precedenza assoluta rispetto al restante personale, (prima delle operazioni di mobilità previste dall’art. 5 della ipotesi contrattuale), per i DSGA già utilizzati nell’a.s. 2014/2015 nei CPIA di cui al D.P.R. 263/2012, che richiedano di essere trasferiti alla sede del CPIA di utilizzo. Al punto II di tale comma è stata riconosciuta, successivamente all’operazione prevista dal punto I, per i DSGA già titolari delle istituzioni scolastiche cui afferiscono i centri territoriali riorganizzati in CPIA la precedenza per il trasferimento sul CPIA. In caso di più richieste è stata prevista la formulazione di una graduatoria finalizzata all’assegnazione, a domanda, (con specifica precedenza rispetto alle operazioni di cui all’art. 5, e con procedura manuale) secondo i punteggi previsti dalla tabella di valutazione per i trasferimenti, allegato E.
Nel caso residui il posto di DSGA nel CPIA, non richiesto dai soggetti che fruiscono delle precedenze descritte nei punti I e II del comma 9, (determinate da un riconoscimento di una specificità del servizio), la sede CPIA sarà messa a disposizione per le operazioni di mobilità e potrà essere assegnata a chi ne faccia specifica richiesta, ovviamente nel rispetto dei punteggi e delle precedenze previste dal CCNI.

TABELLE DI VALUTAZIONE

Nessuna modifica è stata apportata alle tabelle di valutazione. Vi segnaliamo, tuttavia, che nella premessa alle note comuni, è stato precisato, al comma 2: “non interrompe la maturazione del punteggio del servizio la fruizione del congedo biennale per l’assistenza a familiari con gravi disabilità di cui all’art. 5 del D.Lvo n. 151/2001”.
Inoltre, sono stati apportati alcuni aggiornamenti normativi, sia nelle premesse comuni che nelle note alle tabelle del personale docente.

Vi segnaliamo, altresì, in riferimento all’allegato E) – TABELLE DI VALUTAZIONE DEI TITOLI E DEI SERVIZI – TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI AI FINI DEI TRASFERIMENTI A DOMANDA, D’UFFICIO E DELLA MOBILITÀ PROFESSIONALE DEL PERSONALE ATA, oltre ad alcuni aggiornamenti normativi, l’inserimento, alla nota 3 della tabella, relativamente al servizio prestato nelle scuole o istituti situati nelle piccole isole che comportano il raddoppio del punteggio la precisazione “anche nei casi di mancata prestazione del servizio per gravidanza, puerperio e per servizio militare di leva o per il sostitutivo servizio civile, in conformità a quanto previsto sul riconoscimento di tale servizio dalle specifiche normative”.

*  *  *  *

Vi ricordiamo che, già nella prima riunione finalizzata al rinnovo del CCNI della mobilità, tenutasi in data 17/11/2014, lo Snals-Confsal, nell’esprimere un giudizio sostanzialmente positivo sul testo del CCNI 26/2/2014, ha dichiarato la propria contrarietà a possibili stravolgimenti delle tabelle, al fine di non modificare gli equilibri interni delle graduatorie di istituto e di non vanificare, con la modifica dei punteggi, anche le legittime aspettative degli interessati e le tutele per il rientro nella scuola o istituto di precedente titolarità. In conseguenza, il nostro sindacato ha proposto, nel corso delle varie riunioni, solo alcuni correttivi all’articolato del CCNI, derivanti da necessità di chiarimenti e finalizzati ad ottenere la massima uniformità interpretativa dello stesso sul territorio. Ha condiviso la necessità di effettuazione di alcune modifiche, resesi indispensabili per i dovuti aggiornamenti legislativi.
Inoltre la nostra delegazione ha:

  • sottolineato che quello della mobilità per l’a.s. 2015/16 rappresenta un CCNI “ponte”, in attesa dell’attuazione dell’organico funzionale, per cui lo Snals-Confsal non riteneva opportuno richiedere e/o apportare modifiche, se non quelle strettamente necessarie, al CCNI 26 febbraio 2014, da integrarsi, ovviamente, con i contenuti delle sequenze contrattuali successivamente sottoscritte in materia di mobilità;
  • chiesto e ottenuto di calendarizzare una serie di incontri ravvicinati con l’auspicio di chiudere la trattativa con la massima celerità, per ovviare ai ritardi accumulatisi negli aa.ss. precedenti, a seguito delle verifiche interne al MIUR della Ipotesi di CCNI (da parte della Direzione Generale del Bilancio MIUR e Ufficio Centrale del Bilancio) e per il previsto parere congiunto di Funzione Pubblica e MEF, ai sensi del D.lvo n. 165/01, come modificato dal D.Lvo n. 150/09 (Decreto Brunetta).

Inoltre, nel corso della trattativa, la nostra delegazione si è battuta per l’inserimento, all’art. 1, della clausola di salvaguardia relativa alla possibilità di richiesta, anche da parte di un solo soggetto firmatario, di riapertura del confronto per recepire possibili effetti sulla mobilità derivanti da interventi normativi. La richiesta dello Snals-Confsal è stata motivata, anche in riferimento alla eventuale attivazione dell’organico funzionale già in fase di organico di diritto, anche se l’Amministrazione non si è pronunciata circa i tempi di attivazione dell’organico funzionale.
Ha chiesto, altresì, l’inserimento della integrazione relativa ai titoli richiesti per i passaggi nella scuola dell’infanzia e la definizione, al comma 9 dell’art. 47, della parte relativa al trasferimento dei Dsga sui posti CPIA.

Alla chiusura della trattativa, la Delegazione del nostro sindacato ha chiesto al Direttore Generale dott.ssa Maddalena Novelli di:

  • assumere l’impegno di sensibilizzare la Direzione Generale del Bilancio del MIUR e l’UCB ad esaminare, con maggiore celerità rispetto ai precedenti aa.ss., il testo dell’Ipotesi contrattuale, per un sollecito invio al MEF e Funzione Pubblica della Ipotesi di contratto per gli adempimenti di loro competenza. Ciò al fine di non vanificare il celere quanto serrato svolgimento della trattativa;
  • garantire a breve un incontro con i rappresentanti di HP, al fine di ottimizzare la funzionalità del sistema e l’utilizzo dello stesso dei dati inseriti nell’archivio, per snellire il lavoro di quanti producano domanda di mobilità, avendola già presentata negli aa.ss. precedenti; ciò consentendo, tra l’altro, agli interessati di poter visionare e stampare anche gli allegati alla domanda inoltrata;
  • intervenire sul gestore informatico per ovviare alle continue cadute della linea del sistema informatico causate dal mal funzionamento del sistema.

Ipotesi di CCNI 2015-2016






Se l'articolo è stato di tuo gradimento, condividilo su Facebook!




 
Login

Inserisci nickname e password
Nickname


Password


Non sei ancora iscritto allo SNALS?
Fai qui la richiesta di iscrizione al Sindacato!
Come utente registrato
potrai sfruttare appieno i servizi offerti dal sito.

Sei già registrato e hai dimenticato la password?
Clicca qui

Links Correlati
· Altre MOBILITA'
· News by admin


Articolo più letto relativo a MOBILITA':
TRASFERIMENTI SCUOLA DELL'INFANZIA E PRIMARIA DELLA PROVINCIA DI BRINDISI PER L'ANNO SCOLASTICO 2013/2014


Stampa/Condividi articolo
 
Pagina stampabile
Pagina Stampabile

Condividi su FB

Condivisione su Facebook


Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente


"MOBILITÀ PERSONALE DOCENTE EDUCATIVO ED ATA A.S. 2015/2016: SOTTOSCRITTA L'IPOTESI DI CCNI" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati


Amministratore - Webmaster

(Carmelo NESTA)
webmaster@snalsbrindisi.it



PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.08 Secondi
torna su