benvenuto/a su SNALS - Brindisi
ORGANIZZAZIONI SINDACALI CONFSAL
Sindacato Nazionale Autonomo Lavoratori Scuola

Segreteria Provinciale - via Monopoli, 11 - 72100 Brindisi
tel-fax: 0831 528339 - email:puglia.br@snals.it - pec:snalsbrindisi@pec.it

Organigramma SNALS  Sedi SNALS e orari di apertura  Servizi del Patronato  Servizi del CAF Confsal  I legali dello SNALS  L'assicurazione SNALS per gli iscritti 

  Utente_non_iscritto      Visite: 4424937  

HOME PAGE

Torna in Home Page



RICERCA NEL SITO




VISITE AL SITO


Statistiche


Riservato agli amministratori

Pagina di Amministrazione


ARGOMENTI, TEMI E MATERIE


UTILITY

Utilità


La scuola attraverso
gli acronimi

di Carmelo Nesta

L'iter della Buona Scuola
(dal 3/9/14 al 16/7/15)
di Carmelo Nesta







NOTIZIE

Rassegna stampa



QUOTIDIANI OnLine


FORUM


Entra nel Forum



CHAT



Entra in chat



GUESTBOOK

Lascia un messaggio nel guestbook

Lascia un messaggio sul

Lascia un messaggio nel guestbook

dello SNALS di Brindisi


NORMATIVA
08:36:22

FEEDS RSS

CONSULENZA ON LINE

consulenza on line SNALS Brindisi

Richiedi la consulenza
di un esperto dello SNALS


QUESITI PUBBLICATI


Continua a leggere le News


  Articolo n. 4277 - © News SNALS-Confsal Brindisi - 530 letture
CORONAVIRUS: DISTANZIAMENTO SOCIALE E IMMUNITA' DI GREGGE - MODELLI MATEMATICI
Postato Lunedì, 30 Marzo 2020, ore 11:05:00 da Amministratore

VARIE carmelo.nesta scrive ...
"




La funzione che descrive l'andamento dell'epidemia può essere descritta attraverso una funzione matematica. Di seguito analizzeremo due modelli matematici, il primo nel caso della scelta di combattere l'epidemia attraverso il distanziamento sociale, il secondo nel caso dell'acquisizione dell'immunità di gregge...



La funzione che descrive il numero degli infetti nel tempo può essere rappresentata da una curva logistica o curva a esse, cioè una curva che ha la forma della lettera S. Le curve logistiche sono utilizzate per rappresentare numerosi eventi che vanno dalla biologia all’economia (ad esempio la crescita e l’evoluzione di una popolazione, lo sviluppo di un embrione, l'andamento dell'evoluzione di una tecnologia...) e, a mio parere, descrivono egregiamente anche questo fenomeno epidemiologico.

Vi risparmio la scrittura dell’equazione N(infetti) = f (T, K, R0, DS) e ne analizziamo solo il suo andamento.

Il Numero degli infetti è una funzione N(infetti) che dipende da quattro parametri: T, K, R0, DS dove
T è la variabile tempo che va dal momento in cui sono comparsi i primi contagi sino alla loro scomparsa totale
K è una costante ipotetica a cui tende il numero totale degli infetti,
R0 è la contagiosità del virus, cioè il numero medio di infezioni secondarie prodotte da ciascun individuo infetto,
DS è un parametro che indica l’efficacia delle misure di contenimento del contagio (Distanziamento sociale, sospensione di aggregazioni pubbliche, chiusura di aziende, protezioni personali …).

La curva si suddivide in tre parti:

nella prima parte la curva ha una crescita esponenziale a causa dell’alto valore della contagiosità R0 e dell’assenza del parametro DS relativo alle misure di contenimento,

nella parte intermedia la crescita è lineare (il valore di contagiosità R0 diminuisce grazie all’efficacia del parametro DS),

nell’ultima parte la curva comincia a decrescere esponenzialmente perché la contagiosità R0 diventa sempre minore, grazie agli esiti positivi delle misure di contenimento DS, sino a tendere asintoticamente al valore K che indica il numero totale dei contagi che non cresce più.

In questo momento la situazione reale è questa, aggiornata a ieri 29 marzo:


Si nota una crescita esponenziale dal 5 al 21 marzo.
Poi grazie alle misure di contenimento (DS) la crescita è diventata lineare e nell'ultimo dato di ieri forse si comincia ad intravedere l'attesa decrescita, che dovrebbe essere sempre più rapida se continuiamo a rispettare le regole del distanziamento sociale

Ci pensavo questa notte e mi chiedevo: come sarebbe stato il grafico nel caso in cui si fosse scelto il modello dell’immunità di gregge invece del distanziamento sociale? …

La funzione che avrebbe descritto l’andamento dell’epidemia sarebbe stata sempre una curva logistica uguale a quella precedente ma con delle differenze.
Una prima differenza è che la curva avrebbe avuto solo due tipi di andamento: esponenziale crescente ed esponenziale decrescente, senza l’andamento lineare centrale.
Una seconda differenza è che il Numero degli infetti sarebbe stata una funzione N(infetti) = f (T, K, R0, MA, G, MO) dipendente da sei parametri dove
T sarebbe rimasta la variabile tempo dal momento in cui sono comparsi i primi contagi sino alla loro scomparsa totale;
la costante K sarebbe stata ben definita e uguale al totale della popolazione;
R0 la contagiosità del virus, cioè il numero medio di infezioni secondarie prodotte da ciascun individuo infetto, sarebbe rimasta la stessa;
Al posto del parametro DS (parametro relativo alle misure di contenimento: distanziamento sociale, chiusura di attività , ecc..) si sarebbe dovuto tener conto di questi altri tre parametri che non compaiono nella funzione che descrive attualmente l’andamento dell’epidemia e cioè:
il numero dei malati MA, numero dei guariti G e il numero dei morti MO


Questi tre parametri MA, G, e MO avrebbero giocato, in questo caso, un ruolo fondamentale nell’evoluzione della pandemia.

Nella prima parte della curva il parametro R0 avrebbe avuto un ruolo preponderante con valori altissimi. Dopo il periodo di incubazione sarebbe scoppiata la malattia con gli esiti di numerosi individui infetti malati (MA) con più o meno gravi conseguenze (o addirittura senza sintomi), numerosi individui guariti (G) e numerosi individui morti (MO). Il numero degli infetti sarebbe cresciuto, quindi, esponenzialmente.

Il periodo di incubazione è una strategia usata dai virus per poter infettare quanti più individui possibili. Il virus, infatti, non aggredisce l’ospite immediatamente. Il virus lascia l’ospite sano, ma infetto, per un determinato periodo, in modo che esso possa diffondersi rapidamente. (E’ per questo che la curva degli infetti cresce in modo esponenziale).

Nella seconda parte della curva il parametro R0 sarebbe decresciuto rapidamente perché tolti gli ammalati, i guariti e i morti sarebbero rimasti oramai pochi individui da infettare e saremmo, quindi, giunti all’immunità di gregge. La curva sarebbe decresciuta esponenzialmente, senza una parte centrale di crescita lineare, sino a tendere asintoticamente alla costante K uguale al numero totale della popolazione.

(Carmelo NESTA)

"





Se l'articolo è stato di tuo gradimento, condividilo su Facebook!




 
Login

Inserisci nickname e password
Nickname


Password


Non sei ancora iscritto allo SNALS?
Fai qui la richiesta di iscrizione al Sindacato!
Come utente registrato
potrai sfruttare appieno i servizi offerti dal sito.

Sei già registrato e hai dimenticato la password?
Clicca qui

Links Correlati
· Altre VARIE
· News by admin


Articolo più letto relativo a VARIE:
LA DIGNITA' E LA RISPETTABILITA' DEI DOCENTI ORAMAI PERDUTE - SCUOLA SOFFERENTE


Stampa/Condividi articolo
 
Pagina stampabile
Pagina Stampabile

Condividi su FB

Condivisione su Facebook


Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 1
Voti: 2


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente


"CORONAVIRUS: DISTANZIAMENTO SOCIALE E IMMUNITA' DI GREGGE - MODELLI MATEMATICI" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati


Amministratore - Webmaster

(Carmelo NESTA)
webmaster@snalsbrindisi.it



PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.08 Secondi
torna su