Torna in Home Page


Stampa il documento

Condividi su Facebook
Condividi su Facebook



ORGANICO DI FATTO PERSONALE DOCENTE - INCONTRO DI LIVELLO POLITICO AL MIUR
Data: Giovedý, 16 Luglio 2015, ore 21:17:31
Argomento: ORGANICI



Organico di fatto
Nel primissimo pomeriggio di oggi 16 luglio 2015, a seguito dell’impegno assunto dal sottosegretario on. Davide Faraone, nell’incontro relativo agli organici del personale ATA, si è tenuto al MIUR un incontro, a livello politico, per fare il punto sulla situazione degli organici di fatto del personale docente. ...



L’incontro era stato fissato a seguito delle richieste effettuate, nella riunione del 14 luglio, dalla delegazione SNALS-CONFSAL e da quella delle altre OO.SS., preoccupate, in conseguenza dell’emanazione della nota prot. 19400 del 3 luglio 2015, avente per oggetto: “A.s. 2015/2016 – Adeguamento degli organici di diritto del personale docente alle situazioni di fatto”, con la quale sono state impartite istruzioni ed indicazioni in materia di adeguamento delle consistenze degli organici di diritto alle situazioni di fatto (Vedi nostri precedenti articoli).

Tale nota ha previsto, tra l’altro, che non si può superare, nella formulazione dell’organico di fatto, il numero complessivo di posti assegnati nell’organico di fatto per l’a.s. 2014/2015, pari a un totale nazionale di 628.067 posti di personale docente, da ripartirsi secondo un contingente numerico di posti assegnato alle singole regioni.

In particolare, nel corso dell’informativa tenutasi al Miur presso la direzione generale del personale della scuola, in predisposizione della C.M., la nostra delegazione non aveva condiviso i criteri forniti dalla delegazione di parte pubblica nell’attuazione del riparto dei posti, ritenendoli non equi.

Anche a seguito delle pressanti richieste del nostro sindacato, derivanti dalle comunicazioni e richieste dei nostri segretari regionali e provinciali, il Miur ha stabilito di autorizzare una integrazione della consistenza, prevista attualmente per l’organico di fatto, in presenza di motivate richieste effettuate dai direttori generali degli UU.SS.RR.. Il Ministero, però, non aveva ancora comunicato la consistenza dell’integrazione effettuata per le singole regioni che ne abbiano formulato richiesta.
Alla riunione ha partecipato il vice capo di gabinetto del Miur, dott. Rocco Pinneri, che ha comunicato che il sottosegretario Faraone non avrebbe partecipato all’incontro, in quanto impegnato in altra riunione.

Il dott. Pinneri ha confermato alle OO.SS. che il Ministero ha stanziato un nuovo numero di posti, in deroga al tetto dei 628.067 previsti dalla citata nota 19400, per soddisfare le esigenze di garanzia del diritto all’istruzione degli alunni e per evitare classi sovraffollate. Il dott. Pinneri ha informato che tale integrazione sarà comunicata, a brevissimo, ai direttori degli UU.SS.RR., in accoglimento di tutte le richieste effettuate dagli stessi, determinate dalle finalità sopra descritte.

Nell’incontro odierno la nostra delegazione ha preso atto, con soddisfazione, delle integrazioni autorizzate ed ha chiesto al vice capo di gabinetto, dott. Pinneri, conferma se proprio tutte le richieste effettuate dagli UU.SS.RR. fossero state accolte.

Inoltre ha:

  • richiesto di trovare una soluzione adeguata per l’ampliamento dell’organico di fatto, con particolare riguardo a quelle regioni che, a seguito del riparto dei posti di tale organico, hanno subito dei veri e propri tagli;
  • evidenziato, ancora una volta, che, tra l’altro, nell’a.s. 2015/2016, a seguito dei tagli introdotti dalla legge di stabilità, sarà effettuato l’azzeramento degli esoneri e dei semi-esoneri dei vicari e che le scuole avranno gravi difficoltà sul piano organizzativo, soprattutto nella predisposizione dei primi adempimenti conseguenti all’attuazione della legge sulla Buona Scuola; conseguentemente, ha chiesto di garantire ulteriori posti aggiuntivi a quelle istituzioni scolastiche colpite dalle conseguenze negative della legge di stabilità con l’eliminazione degli esoneri e semi-esoneri dei vicari;
  • chiesto una informativa puntuale, da parte della Direzione Generale del personale della scuola, sul contingente dei posti aggiuntivi assegnati dal MIUR alle singole regioni, in organico di fatto, sia per il personale docente che per il personale ATA, ricordando che tale informativa fa parte delle prerogative sindacali, ai sensi del vigente CCNL.

Il dott. Pinneri ha ribadito che sono state accolte solo tutte le richieste dei posti effettuate dagli UU.SS.RR., finalizzate a garantire il diritto all’istruzione degli alunni e per evitare classi sovraffollate. Ha precisato che, invece, non è stato possibile soddisfare altre richieste effettuate da parte di alcuni UU.SS.RR., che hanno inoltrato con le proprie esigenze di ampliamento dei posti, richieste effettuate dall’Ente Regione, per soddisfare altre esigenze di istruzione, per le quali si rende impossibile l’accoglimento, in difetto di specifici strumenti normativi.

Inoltre, nel corso della riunione, è stato rappresentato che è all’attenzione del livello politico del Miur e del sottosegretario Faraone il problema dei mancati esoneri dei vicari e si sta tentando di trovare una soluzione per ovviare alle disfunzioni derivanti dalla eliminazione degli esoneri e semiesoneri dei vicari, a seguito della legge di stabilità.








Questo Articolo proviene da SNALS - Brindisi
http://www.snalsbrindisi.it

L'URL per questa storia è:
http://www.snalsbrindisi.it/modules.php?name=News&file=article&sid=2476

Amministratore - Webmaster
CARMELO NESTA
webmaster@snalsbrindisi.it