benvenuto/a su SNALS - Brindisi
ORGANIZZAZIONI SINDACALI CONFSAL
Sindacato Nazionale Autonomo Lavoratori Scuola

Segreteria Provinciale - via Monopoli, 11 - 72100 Brindisi
tel-fax: 0831 528339 - email:puglia.br@snals.it - pec:snalsbrindisi@pec.it

Organigramma SNALS  Sedi SNALS e orari di apertura  Servizi del Patronato  Servizi del CAF Confsal  I legali dello SNALS  L'assicurazione SNALS per gli iscritti 

  Utente_non_iscritto      Visite: 4113488  

HOME PAGE

Torna in Home Page



RICERCA NEL SITO




VISITE AL SITO


Statistiche


Riservato agli amministratori

Pagina di Amministrazione


ARGOMENTI, TEMI E MATERIE


UTILITY

Utilità


La scuola attraverso
gli acronimi

di Carmelo Nesta

L'iter della Buona Scuola
(dal 3/9/14 al 16/7/15)
di Carmelo Nesta







NOTIZIE

Rassegna stampa



QUOTIDIANI OnLine


FORUM


Entra nel Forum



CHAT



Entra in chat



GUESTBOOK

Lascia un messaggio nel guestbook

Lascia un messaggio sul

Lascia un messaggio nel guestbook

dello SNALS di Brindisi


NORMATIVA
08:36:22

FEEDS RSS

CONSULENZA ON LINE

consulenza on line SNALS Brindisi

Richiedi la consulenza
di un esperto dello SNALS


QUESITI PUBBLICATI


Continua a leggere le News


  Articolo n. 2182 - © News SNALS-Confsal Brindisi - 578 letture
AD UN'ANNO DI GOVERNO RENZI NON CURA LA GRAMMATICA E FINANZIA LA SCUOLA CON IL 5 PER MILLE - PER L'ISTRUZIONE IL GOVERNO NON TROVA I SOLDI E I FONDI SI PRENDONO DALLE TASSE
Postato Lunedì, 23 Febbraio 2015, ore 22:14:08 da Amministratore

SCUOLA E UNIVERSITÀ




Riportiamo, di seguito, l’articolo pubblicato su IL TEMPO, in data 23 febbraio 2015, con le dichiarazioni del Segretario Generale dello SNALS-CONFSAL, Marco Paolo NIGI ...





IL TEMPO - 23 febbraio 2015

La scuola del domani, quella buona e bella, è sulla rampa di lancio. A breve si conoscerà finalmente la riforma del governo che traghetterà «la scuola italiana dal ’900 al terzo millennio» come ha detto ieri il ministro del Miur Giannini al convegno del dipartimento Scuola Pd «La scuola che cambia».

Qualcosa già si vocifera in attesa del 27 febbraio quando in Consiglio dei ministri approderanno il decreto legge sulle immissioni in ruolo e il disegno di legge delega.
Ieri c’è stato anche il saluto dall’ex ministro Luigi Berlinguer redivivo e dirompente con il suo «a scuola si goda, oltre a faticare e studiare». Inevitabili gli applausi e la standing ovation.


Il premier Matteo Renzi ha "domato" una platea concitata di professori di ruolo e precari, pochi gli studenti.



La spesa per l’istruzione è sempre al palo. Il contratto è bloccato al 2009, gli stipendi sono tra i più bassi d’Europa. Di tutti questo ieri non si è detto molto. Non si vedono all’orizzonte investimenti sulla scuola.
E siccome non ci sono soldi si pensa al 5 per mille «per la cultura e per l’istruzione». Secondo Renzi «darà autonomia alle scuole in futuro anche dal punto di vista economico» ma non prima del 2016 .

«Non mi sembra una grande notizia - commenta Marco Paolo Nigi segretario generale dello Snals-Confsal - anche perché bisognerà pensare a una legge ordinaria e prima del 2017 non si potrà godere di questi introiti. Non è una rivoluzione. Altro sarebbe stato se Renzi avesse detto agli italiani, date tutti l’1 per mille a favore della scuola».

Lo Snals e gli altri sindacati vorrebbero aprire un tavolo di confronto prima del 27. «Per contribuire al decreto - dice Nigi - ma ci ignorano». Altri argomenti «caldi» emersi ieri sono l’immissione in ruolo dei precari e il merito. Si tratta di assumere circa 148 mila docenti in pianta stabile. In realtà sono 85 mila quelli che lavorano stabilmente (con contratti annuali). Gli altri 60.000 sono nella graduatoria a esaurimento.
In quali posti li metteranno? E qual è il prezzo delle assunzioni? «Sarà a costo zero. Si parla di taglio degli scatti di anzianità. Per gli assunti non ci sarà la ricostruzione di carriera - prosegue Nigi - Alla fine il governo risparmierà 2,3 milioni di euro».
Si è sottolineato anche che azzerate le graduatorie si assumerà solo per concorso. «Ma è stato sempre così» ironizza Nigi. «Piuttosto ancora non si è capito come sarà valutato il merito.
Sembra "anche" con l’anzianità ma finora ho sentito solo slogan, proclami e poca sostanza». Intanto la scuola langue e anche la grammatica. Nel volantino-invito dell’evento c’è scritto nel save the date pure «un’anno di governo». Quell’apostrofo è roba da matita rossa.

(Marco Paolo NIGI)






Se l'articolo è stato di tuo gradimento, condividilo su Facebook!




 
Login

Inserisci nickname e password
Nickname


Password


Non sei ancora iscritto allo SNALS?
Fai qui la richiesta di iscrizione al Sindacato!
Come utente registrato
potrai sfruttare appieno i servizi offerti dal sito.

Sei già registrato e hai dimenticato la password?
Clicca qui

Links Correlati
· Altre SCUOLA E UNIVERSITÀ
· News by admin


Articolo più letto relativo a SCUOLA E UNIVERSITÀ:
OBBLIGHI DEI DOCENTI IN ASSENZA DEGLI ALUNNI


Stampa/Condividi articolo
 
Pagina stampabile
Pagina Stampabile

Condividi su FB

Condivisione su Facebook


Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente


"AD UN'ANNO DI GOVERNO RENZI NON CURA LA GRAMMATICA E FINANZIA LA SCUOLA CON IL 5 PER MILLE - PER L'ISTRUZIONE IL GOVERNO NON TROVA I SOLDI E I FONDI SI PRENDONO DALLE TASSE " | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati


Amministratore - Webmaster

(Carmelo NESTA)
webmaster@snalsbrindisi.it



PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.13 Secondi
torna su