benvenuto/a su SNALS - Brindisi
ORGANIZZAZIONI SINDACALI CONFSAL
Sindacato Nazionale Autonomo Lavoratori Scuola

Segreteria Provinciale - via Monopoli, 11 - 72100 Brindisi
tel-fax: 0831 528339 - email:puglia.br@snals.it - pec:snalsbrindisi@pec.it

Organigramma SNALS  Sedi SNALS e orari di apertura  Servizi del Patronato  Servizi del CAF Confsal  I legali dello SNALS  L'assicurazione SNALS per gli iscritti 

  Utente_non_iscritto      Visite: 4113510  

HOME PAGE

Torna in Home Page



RICERCA NEL SITO




VISITE AL SITO


Statistiche


Riservato agli amministratori

Pagina di Amministrazione


ARGOMENTI, TEMI E MATERIE


UTILITY

Utilità


La scuola attraverso
gli acronimi

di Carmelo Nesta

L'iter della Buona Scuola
(dal 3/9/14 al 16/7/15)
di Carmelo Nesta







NOTIZIE

Rassegna stampa



QUOTIDIANI OnLine


FORUM


Entra nel Forum



CHAT



Entra in chat



GUESTBOOK

Lascia un messaggio nel guestbook

Lascia un messaggio sul

Lascia un messaggio nel guestbook

dello SNALS di Brindisi


NORMATIVA
08:36:22

FEEDS RSS

CONSULENZA ON LINE

consulenza on line SNALS Brindisi

Richiedi la consulenza
di un esperto dello SNALS


QUESITI PUBBLICATI


Continua a leggere le News


  Articolo n. 2257 - © News SNALS-Confsal Brindisi - 371 letture
NON ESISTE UN DIALOGO SOCIALE CON LE CONFEDERAZIONI, DENUNCIA IL SEGRETARIO GENERALE DELLA CONFSAL - INTERVISTA SU ITALIA OGGI DEL SEGRETARIO GENERALE MARCO PAOLO NIGI
Postato Sabato, 28 Marzo 2015, ore 00:11:05 da Amministratore

AZIONI DEL SINDACATO






Riportiamo un'intervista rilasciata dal Segretario Generale della Confsal, prof. Marco Paolo Nigi, ad ITALIA OGGI e pubblicata nell’edizione del 25 marzo 2015:

La denuncia del Segretario Generale della CONFSAL:
NON ESISTE UN DIALOGO SOCIALE CON LE CONFEDERAZIONI

 
Il governo non riconosce la funzione costituzionale dei sindacati

...



In tema di crescita economica e occupazionale e di equità sociale, la Confsal ha posto più volte all'attenzione del governo Renzi quattro questioni centrali:

  1. l'assenza di un mirato ed efficace intervento legislativo e amministrativo sui «reali» fattori di crescita;

  2. il sensibile ritardo in merito alle riforme strutturali annunciate;

  3. il mancato coinvolgimento delle parti sociali riguardo alle riforme su lavoro, welfare, pubblica amministrazione e fisco;

  4. il grave blocco dei rinnovi contrattuali per i lavoratori del pubblico impiego e l'inerzia sul rinnovo dei contratti in importanti settori del privato impiego.


Sentiamo, in merito, il segretario generale della confederazione autonoma, Marco Paolo Nigi.

Domanda. Quali sono - secondo la Confsal - gli interventi in funzione della crescita economica e occupazionale che il governo, almeno finora, non ha assicurato?

Risposta. Premesso che l'attuale crescita dell'economia e dell'occupazione si attesta su valori degli indicatori che definirei impercettibili e comparativamente esigui rispetto all'andamento dell`economia globale e dell'Eurozona, la nostra confederazione ha indicato precisi campi d'intervento: fisco ed evasione fiscale, istruzione-formazione e ricerca, energia e ambiente, economia irregolare, corruzione e criminalità.
Ma la vera questione è data dalla qualità e dalla funzionalità delle riforme. Per noi il governo dovrebbe adottare la via di una «autentica» consultazione democratica dei cittadini e delle parti sociali.



Domanda. La sua organizzazione ha denunciato con forza il mancato coinvolgimento dei sindacati su lavoro, welfare, pubblica amministrazione e fisco. Qual è, oggi, la sua opinione?

Risposta. Semplice: il governo Renzi non riconosce il ruolo istituzionale e la funzione costituzionale dei sindacati. Non esiste un dialogo sociale franco e trasparente con le confederazioni sindacali rappresentative su lavoro, welfare, previdenza, pubblica amministrazione e fisco, con gravi conseguenze in termini politici e economico-occupazionali. Un`opinione, la nostra, rafforzata anche da un recente studio del Fondo Monetario Internazionale.


Domanda. Anche sul potere di acquisto dei lavoratori il sindacato non è stato ascoltato dal governo Renzi.

Risposta.
Su questo punto il governo, almeno finora, ha tenuto comportamenti al limite della costituzionalità, vedi il mancato rinnovo dei contratti del pubblico impiego, e non ha manifestato alcun interesse per il buon esito delle trattative contrattuali, avviate o da avviare, nel settore privato. Eppure, la domanda interna e la crescita economica e occupazionale dipendono in gran parte dal potere d'acquisto dei lavoratori e delle famiglie. Per noi è chiaro che il sostegno alla domanda interna può avvenire soltanto per la via contrattuale e per quella fiscale. Per questo sosteniamo che, per realizzare le riforme funzionali alla crescita e affermare, l'equità sociale, il governo debba cambiare strategia e metodo relazionale con i cittadini e con le parti sociali. 
 






Se l'articolo è stato di tuo gradimento, condividilo su Facebook!




 
Login

Inserisci nickname e password
Nickname


Password


Non sei ancora iscritto allo SNALS?
Fai qui la richiesta di iscrizione al Sindacato!
Come utente registrato
potrai sfruttare appieno i servizi offerti dal sito.

Sei già registrato e hai dimenticato la password?
Clicca qui

Links Correlati
· Altre AZIONI DEL SINDACATO
· News by admin


Articolo più letto relativo a AZIONI DEL SINDACATO:
DATI DEFINITIVI ELEZIONI RSU - PROVINCIA DI BRINDISI - UN GRAZIE DI CUORE AI NOSTRI 1721 ELETTORI


Stampa/Condividi articolo
 
Pagina stampabile
Pagina Stampabile

Condividi su FB

Condivisione su Facebook


Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente


"NON ESISTE UN DIALOGO SOCIALE CON LE CONFEDERAZIONI, DENUNCIA IL SEGRETARIO GENERALE DELLA CONFSAL - INTERVISTA SU ITALIA OGGI DEL SEGRETARIO GENERALE MARCO PAOLO NIGI" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati


Amministratore - Webmaster

(Carmelo NESTA)
webmaster@snalsbrindisi.it



PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.26 Secondi
torna su