benvenuto/a su SNALS - Brindisi
ORGANIZZAZIONI SINDACALI CONFSAL
Sindacato Nazionale Autonomo Lavoratori Scuola

Segreteria Provinciale - via Monopoli, 11 - 72100 Brindisi
tel-fax: 0831 528339 - email:puglia.br@snals.it - pec:snalsbrindisi@pec.it

Organigramma SNALS  Sedi SNALS e orari di apertura  Servizi del Patronato  Servizi del CAF Confsal  I legali dello SNALS  L'assicurazione SNALS per gli iscritti 

  Utente_non_iscritto      Visite: 6322119  

HOME PAGE

Torna in Home Page



RICERCA NEL SITO




VISITE AL SITO


Statistiche


Riservato agli amministratori

Pagina di Amministrazione


ARGOMENTI, TEMI E MATERIE


UTILITY

Utilità


La scuola attraverso
gli acronimi

di Carmelo Nesta

L'iter della Buona Scuola
(dal 3/9/14 al 16/7/15)
di Carmelo Nesta







NOTIZIE

Rassegna stampa



QUOTIDIANI OnLine


FORUM


Entra nel Forum



CHAT



Entra in chat



GUESTBOOK

Lascia un messaggio nel guestbook

Lascia un messaggio sul

Lascia un messaggio nel guestbook

dello SNALS di Brindisi


NORMATIVA
08:36:22

FEEDS RSS

FAI LA SOTTOSCRIZIONE AL NOSTRO FEED

SNALS Brindisi

Orizzontescuola

USR A. T. Brindisi

Corriere.it
Notizie


Repubblica.it
Politica


INPS Circolari

INPS Messaggi

NOIPA Messaggi



CONSULENZA ON LINE

consulenza on line SNALS Brindisi

Richiedi la consulenza
di un esperto dello SNALS


QUESITI PUBBLICATI


Continua a leggere le News


  Articolo n. 191 - © News SNALS-Confsal Brindisi - 666 letture
SOSPESI LO SCIOPERO E LA MANIFESTAZIONE A ROMA DEL 24 NOVEMBRE 2012
Postato Venerdì, 23 Novembre 2012, ore 09:01:50 da Amministratore

AZIONI DEL SINDACATO


SOSPESI
LO SCIOPERO E
LA MANIFESTAZIONE A ROMA
DEL 24 NOVEMBRE 2012 ...
 CISL SCUOLA UILA SCUOLA SNALS CONFSAL GILDA UNAMS



Riceviamo la seguente comunicazione da parte della nostra Segreteria Nazionale:

ULTIMA ORA:  SOSPESI SCIOPERO E MANIFESTAZIONE DEL 24 NOVEMBRE


COMUNICATO STAMPA SNALS

COMUNICATO UNITARIO
SNALS - CISL - UIL - GILDA



Le motivazioni che hanno portato a questa scelta.


L’azione sindacale era iniziata con il tentativo di conciliazione, non riuscito, da parte di SNALS-CONFSAL – CISL Scuola – UIL Scuola e GILDA che verteva sul conseguimento  di due punti ben precisi:


• ottenere la cancellazione dei contenuti del disegno di legge di stabilità che, incrementando l’orario di servizio, intervenivano in modo unilaterale sul contratto di lavoro peggiorando le condizioni di lavoro del personale;

• ottenere l’emanazione dell’atto di indirizzo all’ARAN per avviare le procedure per il recupero dell’ anzianità relativa all’anno 2011 ai fini delle progressioni di carriera.

A seguito del fallito tentativo di conciliazione, sempre da parte delle quattro sigle, si era intrapresa una dura azione di lotta che prevedeva le iniziative a voi ben note, compresa l’indizione di una giornata di sciopero con manifestazione fissata per il 24 c.m.

La scelta di limitare a due rivendicazioni il tentativo di conciliazione e l’azione conseguente al suo fallimento era stata meditata e assunta alla luce della convinzione che il porre contestualmente tutti i problemi che affliggono la scuola e il suo personale avrebbe comportato il fallimento e il mancato conseguimento anche dei due obiettivi, comunque prioritari.
Questa convinzione era suffragata dal mancato esito di tante giornate di sciopero indette dalla CGIL che avevano comportato, senza risultati, costi rilevanti per chi vi aveva aderito e, stante anche il limitato risultato di adesioni, un indebolimento dello strumento dello sciopero e la convinzione diffusa che, nella difficile situazione economica e in presenza di un Governo “tecnico” che operava e opera con voti di fiducia in sede parlamentare, non era possibile conseguire risultati da parte del sindacato.

In un secondo momento, la FLC CGIL, ritenendo importante un’azione unitaria, ha proposto di “lavorare insieme” e, ovviamente, vi è stata la piena disponibilità da parte di SNALS-CONFSAL – CISL Scuola – UIL Scuola e GILDA Fgu ad un’azione comune che in questo momento doveva però prevedere come obiettivi immediati i due che erano alla base del tentativo di conciliazione e della proclamazione di sciopero. Questo non voleva dire che gli altri temi non fossero importanti, ma che dovevano essere considerati obiettivi su cui lavorare per ottenere risultati nei tempi necessari e nelle sedi opportune.
Dopo questa convergenza, la CGIL aveva dichiarato anch’essa lo sciopero confluendo anche sulla tipologia e modalità di azioni intraprese dalle altre sigle sindacali.

Grazie alla pressione dell’azione sindacale portata avanti con determinazione anche in sede territoriale e di singola istituzione scolastica, si è così arrivati all’ottenimento del primo importantissimo risultato relativo alla cancellazione dalla legge di stabilità delle incursioni legislative in temi di pertinenza contrattuale e, specificatamente, è stata cancellata la norma relativa all’incremento dell’orario di servizio per i docenti.

Non avendo, però, conseguito anche il secondo obiettivo tutte le OO.SS.  hanno convenuto di continuare nelle azioni intraprese fino al conseguimento anche dell’altra rivendicazione relativa all’emanazione dell’atto di indirizzo per il riconoscimento del 2011 ai fini della anzianità di carriera.

Certamente avremmo tutti voluto che questo secondo obiettivo fosse conseguito in tempi più brevi in modo da non finire a ridosso di sabato 24 c.m., ma, data la delicatissima situazione economica e la pluralità di ministeri coinvolti (MIUR- Funzione Pubblica e MEF), non speravamo più in una conclusione positiva prima del 24, con il concreto rischio che, passata tale data, fosse ancora meno praticabile la strada per arrivare ad una conclusione positiva.

La continua e pressante azione delle OO.SS. in sede nazionale e la continua forte pressione operata in sede territoriale e di singola scuola, forse anche in considerazione delle tensioni sociali in atto, ha portato il Governo, nella tarda serata del 21 novembre, a convocare ai massimi livelli le OO.SS. per comunicare l’emanazione dell’atto di indirizzo all’ARAN.

Alla luce dell’incontro a Palazzo Chigi, in sede di Presidenza del Consiglio dei Ministri, avvenuto nella mattinata del 22 novembre, alla luce dell’ottenimento anche del secondo punto delle rivendicazioni formalizzate nel tentativo di conciliazione, SNALS-CONFSAL – CISL Scuola – UIL Scuola e GILDA Fgu, avendo ottenuto quanto oggetto del tentativo di conciliazione, hanno coerentemente sospeso le azioni in atto compresa la proclamazione della giornata di sciopero con manifestazione per il 24 p.v..

Si deve evidenziare, come si è dimostrato nei fatti, che il sindacato ha la forza e la capacità di portare risultati positivi per la categoria quando si pone obbiettivi definiti e raggiungibili.

Come ben evidenziato nel comunicato dello SNALS-CONFSAL il conseguimento dei due obbiettivi non pone certo fine all’azione sindacale in tutte le sedi per ottenere soluzioni soddisfacenti anche ai tanti problemi sul tappeto.

Per quanto riguarda le dichiarazioni della CGIL di possibile azzeramento delle risorse a disposizione delle scuole, si deve realisticamente stimare che, per integrare i risparmi certificati, al fine di coprire il fabbisogno di copertura economica dell’operazione, stimato dal Ministro Profumo in circa 384 milioni potrebbe essere utilizzata una quota intorno al 20% della consistenza del MOF che attualmente ammonta, sempre secondo le dichiarazioni del Ministro, a circa 1.300 milioni di euro.

Il livello della delegazione di parte pubblica, composta dai tre ministri interessati e dal Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Dott. Catricalà, e le dichiarazioni che tutti hanno fatto nel presentare l’atto di indirizzo, offre ragionevoli e concrete garanzie sui tempi di conclusione della procedura all’ARAN che devono essere i più rapidi possibili per consentire al personale di fruire dei benefici dell’accordo e alle scuole di conoscere l’esatto ammontare delle risorse disponibili e la loro articolazione tra le diverse finalizzazioni.


Conferenza stampa Cisl_Uil_Snals_Gilda





Se l'articolo è stato di tuo gradimento, condividilo su Facebook!




 
Login

Inserisci nickname e password
Nickname


Password


Non sei ancora iscritto allo SNALS?
Fai qui la richiesta di iscrizione al Sindacato!
Come utente registrato
potrai sfruttare appieno i servizi offerti dal sito.

Sei già registrato e hai dimenticato la password?
Clicca qui

Links Correlati
· Altre AZIONI DEL SINDACATO
· News by admin


Articolo più letto relativo a AZIONI DEL SINDACATO:
DATI DEFINITIVI ELEZIONI RSU - PROVINCIA DI BRINDISI - UN GRAZIE DI CUORE AI NOSTRI 1721 ELETTORI


Stampa/Condividi articolo
 
Pagina stampabile
Pagina Stampabile

Condividi su FB

Condivisione su Facebook


Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente


"SOSPESI LO SCIOPERO E LA MANIFESTAZIONE A ROMA DEL 24 NOVEMBRE 2012 " | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati


Amministratore - Webmaster

(Carmelo NESTA)
webmaster@snalsbrindisi.it



PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.11 Secondi
torna su