benvenuto/a su SNALS - Brindisi
ORGANIZZAZIONI SINDACALI CONFSAL
Sindacato Nazionale Autonomo Lavoratori Scuola

Segreteria Provinciale - via Monopoli, 11 - 72100 Brindisi
tel-fax: 0831 528339 - email:puglia.br@snals.it - pec:snalsbrindisi@pec.it

Organigramma SNALS  Sedi SNALS e orari di apertura  Servizi del Patronato  Servizi del CAF Confsal  I legali dello SNALS  L'assicurazione SNALS per gli iscritti 

  Utente_non_iscritto      Visite: 6724567  

HOME PAGE

Torna in Home Page



RICERCA NEL SITO




VISITE AL SITO


Statistiche


Riservato agli amministratori

Pagina di Amministrazione


ARGOMENTI, TEMI E MATERIE


UTILITY

Utilità


La scuola attraverso
gli acronimi

di Carmelo Nesta

L'iter della Buona Scuola
(dal 3/9/14 al 16/7/15)
di Carmelo Nesta







NOTIZIE

Rassegna stampa



QUOTIDIANI OnLine


FORUM


Entra nel Forum



CHAT



Entra in chat



GUESTBOOK

Lascia un messaggio nel guestbook

Lascia un messaggio sul

Lascia un messaggio nel guestbook

dello SNALS di Brindisi


NORMATIVA
08:36:22

FEEDS RSS

FAI LA SOTTOSCRIZIONE AL NOSTRO FEED

SNALS Brindisi

Orizzontescuola

USR A. T. Brindisi

Corriere.it
Notizie


Repubblica.it
Politica


INPS Circolari

INPS Messaggi

NOIPA Messaggi



Continua a leggere le News


  Articolo n. 1153 - © News SNALS-Confsal Brindisi - 535 letture
LO SCARICABARILE DELLE RESPONSABILITÀ SUGLI SCATTI DI ANZIANITÀ
Postato Sabato, 11 Gennaio 2014, ore 20:27:26 da Amministratore

MOF FIS RISORSE STIPENDI

Adesso sulla storia degli scatti di anzianità tutti giocano allo scaricabarile (vedi nostri precedenti articoli). La Carrozza dichiara alla radio, in lunga intervista, che la colpa di tutto sta nel mancato coordinamento tra ben tre Ministeri: MIUR, MEF e Funzione Pubblica; Saccomanni, a sua volta, dichiara che il suo è un Ministero tecnico che effettua i pagamenti in forza delle norme vigenti; D’Alia, cascando dalle nuvole, non replica e tace! ...






Se è vero come è vero che manca il coordinamento tra i tre Ministri del governo Letta; se è vero che sarebbe auspicabile una sorta di “cabina di regia” per dare input coerenti e funzionali utili a muovere una macchina che riguarda oltre 750mila addetti, è anche vero che nessuno nella vicenda recupero scatti di anzianità disposta unilateralmente dal ministro Saccomanni, può dire di avere la coscienza a posto per aver fatto tempestivamente l’impossibile. Vediamo perché.

Punto primo – Il ministro Saccomanni non può affermare ora che il suo dicastero è meramente ufficio pagatore, ignorando di aver replicato qualche ora prima al ministro Carrozza che se voleva lo stop ai tagli doveva trovare economie corrispondenti al MIUR. Quindi il MEF fa politica, quindi Saccomanni non può uscirsene come un piccolo contabile – senza offesa per la categoria, ovviamente – che esegue solo ordini ricevuti.

Punto secondo – Il ministro Carrozza piuttosto che scrivere tardivamente al suo collega del MEF, stante le dichiarazioni e gli inviti pressanti e le minacce di sciopero ricevuti da tutte le OO.SS. Scuola (poco importa a questo punto cercare ancora chi ha parlato e scritto prima e chi dopo!) poteva preoccuparsi di prendere in mano tempestivamente la situazione proprio perché, come dice, lei si fa carico dei problemi di una vastissima categoria di professionisti a cui promette nuovo contratto e risorse adeguate.

Punto terzo – Il ministro Giampiero D’Alia, responsabile della Funzione Pubblica avrebbe potuto anch’egli darsi una smossa tempestiva, per la parte di sua competenza, invece di stare zitto e guardare da lontano il mare crescente di proteste che in materia si registrano da tempo. Dopo tutto non solo i ministeriali sono lavoratori pubblici; qualcuno dovrebbe chiarirlo al Ministro.

Punto quarto – Una parolina anche per il segretario del Pd, Matteo Renzi: è bene che la smetta di fare le battute ad effetto ospite dalla Gruber ed i colpi di scena all’ultimo minuto per la serie: ora ci penso io! Quello che riesce una volta, facendo le giuste pressioni sul Premier, potrebbe non riuscire nel corso di questa tormentata legislatura.

Punto quinto – Il premier Letta, che ha saputo e voluto chiudere senza molte discussioni questa ennesima tormentata vicenda, sarebbe stato bene che fosse intervenuto prima, evitando lo sputtanamento del suo Governo da parte di tutto il mondo della scuola e non solo, congelando quelle ventate di contestazione che ieri si sono stoppate in “Zona Cesarini”, per usare un termine calcistico, stante la quasi definitiva lavorazione degli stipendi di gennaio per il personale della scuola.

Che serva di lezione a tutti. Con la scuola ed il suo personale non si può giocare, pena la perdita di credibilità delle istituzioni e della stessa politica.

(www.ceripnews.it)





Se l'articolo è stato di tuo gradimento, condividilo su Facebook!




 
Login

Inserisci nickname e password
Nickname


Password


Non sei ancora iscritto allo SNALS?
Fai qui la richiesta di iscrizione al Sindacato!
Come utente registrato
potrai sfruttare appieno i servizi offerti dal sito.

Sei già registrato e hai dimenticato la password?
Clicca qui

Links Correlati
· Altre MOF FIS RISORSE STIPENDI
· News by admin


Articolo più letto relativo a MOF FIS RISORSE STIPENDI:
LE RISORSE PER LA VALORIZZAZIONE DEL MERITO DEI DOCENTI CONFLUISCONO NEL FONDO DI ISTITUTO


Stampa/Condividi articolo
 
Pagina stampabile
Pagina Stampabile

Condividi su FB

Condivisione su Facebook


Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente


"LO SCARICABARILE DELLE RESPONSABILITÀ SUGLI SCATTI DI ANZIANITÀ" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati


Amministratore - Webmaster

(Carmelo NESTA)
webmaster@snalsbrindisi.it



PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.13 Secondi
torna su